STUDIO TECNICO NAVALE dott. ing.  PAOLO PONSICCHI

INGEGNERE NAVALE E MECCANICO

NAVAL ARCHITECT AND MARINE ENGINEER

Perizie e consulenze - Expertises and consulting

Effettuiamo perizie e svolgiamo consulenze per imbarcazioni e navi, sia da diporto sia da lavoro, nuove, usate o in costruzione, oppure per avarie e sinistri.

Siamo generalmente disposti a ricoprire incarichi di consulenza tecnica di parte, purché vi siano i presupposti tecnici per farlo.

Siamo attrezzati per effettuare misure non distruttive dell’umidità delle carene in vetroresina e legno.

Effettuiamo perizie sul buono stato di imbarcazioni a vela e a motore in funzione di acquisto o di assicurazione corpi. Siamo particolarmente competenti sulle unità a vela; alle nostre perizie accompagniamo sempre suggerimenti e consigli su eventuali interventi migliorativi o per la risoluzione di problemi.


MODALITÀ DI EFFETTUAZIONE DI PERIZIA SU IMBARCAZIONE USATA

La perizia su un'imbarcazione usata consiste nei diversi esami e controlli di seguito elencati.

 1    Perizia normale

 1.1    Esame dell’imbarcazione a terra

La barca deve trovarsi alata, con la carena pulita con idropulitrice e superficialmente asciutta.

L’esame è visivo e consiste nel controllo della carena per accertare eventuali danni, riparazioni e/o sospetti di osmosi (barche in vetroresina) o di degradazione del fasciame (barche in legno).

A richiesta possono essere effettuate, a campione, alcune misure dell’umidità della carena con strumento apposito (si veda il paragrafo “Controllo dell’umidità della carena per scafi in vetroresina”).

A terra si controllano inoltre appendici, linee d’assi o piedi, eliche, eliche di manovra, flap, intruder, stabilizzatori, prese a mare, anodi, bulbo, timoni, opera morta, etc.

Tutti i controlli sono di tipo visivo o manuale (gioco di assi, timoni, etc).

 1.2    Prova in mare

La prova in mare consiste nel controllo del corretto funzionamento dei motori (avvio, arresto, fumosità, numero di giri e velocità barca, vibrazioni, rumore), di eventuali eliche di manovra, flap, intruder, stabilizzatori, autopilota, etc.

Si effettuano prove di evoluzione, di manovra e di arresto repentino (imbarcazioni a motore, solo su autorizzazione del responsabile dell’imbarcazione).

Su richiesta si può effettuare una prova su ancore e catene (calare l’ancora filando tutta la catena e recuperarla con il salpancora).

Per le imbarcazioni a vela si armano la randa ed una vela di prua e si effettua una breve navigazione a vela per testare l’attrezzatura velica. Su richiesta possono essere provate altre vele (spinnaker, gennaker, code 0, etc), naturalmente se vi è sufficiente e competente equipaggio a bordo.

Per il corretto svolgimento della prova a mare è necessario che le condizioni meteomarine siano favorevoli e che vi sia a bordo un sufficiente numero di persone competenti.

Si effettueranno solo le prove ritenute sicure in funzione delle condizioni meteo.

 1.3    Esame dell’imbarcazione (allestimenti esterni, interni ed impianti)

Al rientro dalla prova a mare, all’ormeggio, si effettua un controllo completo dell’imbarcazione: allestimenti esterni, attrezzatura velica, allestimenti interni, prova degli impianti, esame delle sentine e dei perni del bulbo, valvole e prese a mare, osteriggi, finestrature, locale/vano motori, etc.

Per la prova degli impianti e di quant’altro debba essere alimentato da energia elettrica o movimentato è necessaria la presenza dell’armatore o di un suo incaricato che esegua materialmente le operazioni richieste.

Il controllo degli impianti si effettua per quanto visibile, salvo smontaggio degli allestimenti a cura del responsabile dell’imbarcazione.

 1.4    Documenti

Si esegue un controllo dei seguenti documenti:

•    licenza di navigazione (o equivalente per imbarcazioni battenti bandiere estere)

•    manuale del proprietario

•    targhetta del costruttore

•    CIN (craft identification number)

•    dichiarazione di conformità

 2    Controllo dell’umidità della carena per scafi in vetroresina (non incluso nella perizia normale)

Consiste nella misurazione non distruttiva dell’umidità con strumento Tramex Skipper Plus. È importante a questo proposito sottolineare che l’affidabilità di tali misurazioni dipende dal tempo di permanenza all’asciutto della barca: una misurazione effettuata su un’imbarcazione alata da pochi giorni o poche ore darà facilmente valori di umidità elevati, che però non necessariamente indicano problemi di osmosi. Solo un esame eseguito dopo diverse settimane di permanenza in terra in condizioni adeguate può fornire indicazioni attendibili.

Si consiglia pertanto di effettuare misure strumentali solo in presenza di bolle sospette o altre anomalie, oppure in vista di lavorazioni sullo scafo da effettuarsi dopo adeguata asciugatura.

La misurazione strumentale dell’umidità può essere effettuata solo con umidità relativa bassa e temperatura non inferiore a 10°C.

Saranno misurati i valori percentuali dell’umidità su una griglia adeguata alle dimensioni dello scafo; saranno inoltre effettuate misure su punti particolari come prese a mare, fuoriuscite degli assi, etc.

Sarà fornito, insieme alla relazione sulla perizia, uno schema della griglia con le relative misure.

 3    Note

Non si eseguono controlli sulle dotazioni di sicurezza (si tratta solo di verificare le date di scadenza), ne’ sugli estintori.

Per esami approfonditi dei motori si consiglia di rivolgersi a meccanici qualificati e abilitati dalla casa costruttrice.

Per quanto riguarda gli impianti, i controlli consistono nell’accertamento del loro corretto funzionamento, ove possibile verificarlo, e della rispondenza alle vigenti normative.

L’esame degli alberi delle imbarcazioni a vela si effettua visivamente dalla coperta; eventuali controlli con salita sull’albero possono essere concordati a parte con l’intervento di personale abilitato.

La perizia completa si espleta in circa 4/8 ore (dipende dal tipo di barca), iniziando preferibilmente in mattinata per la migliore qualità della luce. Il responsabile dell’imbarcazione deve organizzare adeguatamente lo svolgimento della perizia, preferibilmente predisponendo nell’ordine: esame della carena (asciutta), varo, prova in mare, ormeggio. Se necessario si possono concordare ordini diversi, cercando comunque di svolgere l’intera perizia nell’arco di una giornata.

I preventivi si riferiscono a tali quantità temporali; eventuali differenti svolgimenti della perizia comporteranno costi aggiuntivi proporzionali al tempo impiegato.

Inoltre, i preventivi prevedono visite a bordo in località comprese fra Ventimiglia e Viareggio; per distanze maggiori saranno valutate spese extra.

Si faccia comunque riferimento al preventivo e ad eventuali accordi fra le parti per definire e concordare il programma e i tempi della perizia.

 4    Relazione finale

Entro i tempi specificati nel preventivo, sarà consegnata al Committente una relazione scritta, corredata da fotografie, in formato elettronico (PDF), in bozza. Il Committente potrà esaminarla e richiedere eventuali modifiche. A pagamento del saldo sarà consegnata la relazione finale firmata (in formato PDF).

We carry out expertises and consulting for boats and ships, both pleasure and work, new, used or under construction, or for failures and accidents.

We are generally willing to hold partisan technical consultancy, provided that the technical conditions are met to do so.

We are equipped to perform non-destructive measurements of the humidity of the fiberglass and wood hulls.

We carry out expert reports on the good condition of sailing and motor boats for purchase or body insurance. We are particularly competent on sailing units; to our appraisals we always accompany suggestions and advice on possible improvements or for the resolution of problems.


METHOD OF PERFORMING AN EXPERTISE ON USED BOAT

The expertise on a used boat consists of the various tests and checks listed below.


 1    Normal report

 1.1    Examination of the boat ashore

The boat must be winged, with the hull cleaned with a pressure washer and superficially dry.

The examination is visual and consists of checking the hull to check for any damage, repairs and / or suspicions of osmosis (fiberglass boats) or degradation of the plating (wooden boats).

Upon request, some measurements of the hull humidity can be carried out on a sample with a special instrument (see the paragraph "Hull humidity control for fiberglass hulls").

On the ground, we also control appendages, shaft lines or pods, propellers, bow thrusters, flaps, intruders, stabilizers, seacocks, anodes, bulb, rudders, hull, etc.

All the controls are visual or manual (play of shafts, rudders, etc).


1.2    Sea trial

The sea trial consists of checking the correct operation of the engines (start, stop, smoke, rpm and boat speed, vibrations, noise), any bow thrusters, flaps, intruders, stabilizers, autopilot, etc.

Evolution, maneuver and crash stop tests are carried out (motor boats, only with the authorization of the person in charge of the boat).

Upon request, a test can be carried out on anchors and chains (lower the anchor by spinning the whole chain and recover it with the windlass).

For sailing boats the mainsail and a fore sail are armed and a short sailing is carried out to test the sailing equipment. Other sails can be tested on request (spinnaker, gennaker, code 0, etc), of course if there is sufficient and competent crew on board.

For the correct performance of the sea trial it is necessary that the meteorological conditions are favorable and that there is a sufficient number of competent people on board.

Only tests deemed safe according to weather conditions will be carried out.


1.3    Examination of the boat (external, internal and plant fittings)

Upon returning from the sea trial, at the mooring, a complete control of the boat is carried out: external fittings, sailing equipment, internal fittings, test of the systems, examination of the bilges and the pins of the bulb, valves and seacocks, hatches, windows, engine room / compartment, etc.

For the testing of the systems and anything else that must be powered by electricity or handled, the presence of the owner or his representative who physically performs the required operations is required.

The control of the systems is carried out as far as visible, except for dismantling of the fittings by the boat manager.


1.4    Documents

We check the following documents:

•    navigation license (or equivalent for boats flying foreign flags)

•    owner's manual

•    manufacturer's plate

•    CIN (craft identification number)

•    declaration of conformity


2    Hull humidity control for fiberglass hulls (not included in the normal report)

It consists in the non-destructive measurement of humidity with the Tramex Skipper Plus instrument. It is important in this regard to underline that the reliability of these measurements depends on the time the boat stays dry: a measurement made on a winged boat for a few days or a few hours will easily give high humidity values, which however do not necessarily indicate osmosis problems. Only an examination carried out after several weeks of staying on the ground in suitable conditions can provide reliable indications.

It is therefore recommended to carry out instrumental measurements only in the presence of suspect bubbles or other anomalies, or in view of work on the hull to be carried out after adequate drying.

Instrumental humidity measurement can only be carried out with low relative humidity and a temperature of not less than 10 ° C.

The percentage values of humidity will be measured on a grid suitable for the size of the hull; measurements will also be made on particular points such as seacocks, shafts spills, etc.

Together with the report on the appraisal, a diagram of the grid with the relative measures will be provided.


3    Notes

No checks are carried out on safety equipment (it is only a matter of checking the expiry dates), nor on fire extinguishers.

For in-depth examination of the engines, it is advisable to contact qualified mechanics authorized by the manufacturer.

As regards the systems, the checks consist in verifying their correct functioning, where possible verifying it, and in compliance with the current regulations.

The examination of the masts of sailing boats is carried out visually from the deck; any checks with mast climbing can be agreed separately with the intervention of qualified personnel.

The complete report is carried out in about 4/8 hours (depending on the type of boat), preferably starting in the morning for the best quality of light. The manager of the boat must adequately organize the carrying out of the appraisal, preferably preparing in the order: examination of the hull (dry), launching, sea trial, mooring. If necessary, different orders can be agreed, however, trying to carry out the entire expertise within a day.

The estimates refer to these temporal quantities; any different performance of the appraisal will entail additional costs proportional to the time spent.

In addition, the estimates include visits on board in locations between Ventimiglia and Viareggio; for longer distances extra expenses will be assessed.

However, refer to the estimate and any agreements between the parties to define and agree on the program and the timing of the appraisal.


4    Final report

Within the times specified in the estimate, a written report will be delivered to the Customer, accompanied by photographs, in electronic format (PDF), in draft. The Customer will be able to examine it and request any changes. To pay the balance, the final signed report will be delivered (in PDF format).

5.0

OK

Questo sito web fa uso di cookies. Si prega di consultare la nostra informativa sulla privacy per i dettagli.